Goodbye Piscina?

Goodbye Piscina? La voce che l'ufo atterrato nel parco l'anno scorso sia definitivamente decollato e si trovi parcheggiato in un'orbita interplanetaria esterna al sistema solare si fa sempre più insistente. I "bene informati" sono sicuri che, complice la crisi, le critiche, i vari problemi, presto l'istruttoria si concluderà con un pronunciamento se non di bocciatura di rinvio a tempi futuri. Sara' vero? Vedremo. Noi non abbiamo fretta, aspettiamo pazienti che il Consiglio Comunale si pronunci, sperando che si possa passare dalla piscina al parco e che, anche se con poche risorse, si lavori per la tutela e il rilancio del principale polmone di verde della nostra città.
Comments

Labirinti Ferrari

Si è tenuta oggi la conferenza stampa di presentazione dell’evento del 20/6 con l’anticipazione della prima proposta di Modena Attiva: i “Labirinti Ferrari”. Un sistema di tre labirinti, uno a raso nella pizza su viale Italia (per i bambini), uno fisso di 3500 mq con 2 km di percorsi nel verde da compiere in un tempo tra 20 minuti e due ore (i meno bravi) e il terzo “effimero”, da piantare con colture annuali e dedicato a temi diversi ogni anno.

I due labirinti, effimero e fisso, sono previsti con un biglietto d’ingresso, da 3 a 5 euro, per sostenere il costo e la manutenzione. I labirinti sono una grande attrazione, coerenti con il verde del Parco, sono una bella esperienza individuale e si possono collegare ad un percorso promozionale con il centro storico e il Museo Ferrari.

Comments

I conti tornano. Ma solo a Carpi!

Il Consiglio Comunale di Carpi ha approvato il progetto definitivo di ampliamento della piscina Campedelli.
 
L'impianto, ben più grande di quello previsto per il Parco Ferrari, con 3 vasche, tribuna da 400 posti e servizi, costerà 11 milioni di euro, di cui il 68% a carico del pubblico e 3,5 milioni di euro a carico del privato.
Inoltre il Comune erogherà un contributo per i costi di gestione di 100.000 euro all’anno, mentre il privato si farà carico dei costi di manutenzione ma fino ad un limite di 90.000 euro all’anno.
 

Da mesi ripetiamo che i dati sugli impianti natatori confermano che nessuna piscina può sostenere un investimento privato ripagato dalla gestione superiore a 3 milioni di euro, come i conti di Carpi confermano.

Ma allora come è possibile continuare a sostenere che la piscina al Parco Ferrari costerà 10 milioni di euro tutti a carico del privato? E chi è questo benefattore, disposto a farsi carico di una simile perdita e pronto a rimetterci 7 milioni di euro sostenendo un conflitto con tutta la città pur di realizzare una piscina nel Parco Ferrari?

Non crediamo alle favole, e per ora i conti tornano, ma solo a Carpi.
Comments